La nostra storia

Nel 2007, Gabriel Serero e Julien Lerouxel, Chef specializzati in gastronomia molecolare e direttori di una ristorazione gastronomica a Losanna, vengono avvicinati dal mondo medico-sociale e da coloro la cui vita è stata toccata dalla disfagia. L’obiettivo? Migliorare il gusto, l’appetibilità e la presentazione di trame modificate per pazienti disfagici.

Inizialmente, la ricerca è puramente tecnologica e i due Chef elaborano un concentrato di agenti gelificanti che propongono alle istituzioni mediche e sociali (EMS) e agli ospedali.

Queste tecniche innovative fanno eco nel mondo dello SME e degli ospedali, nonché fra vari membri della comunità medica vodese. L’entusiasmo si sente rapidamente attraverso risultati concreti sul campo. Al di là delle promesse, la vita quotidiana dei residenti cambia.

Al fine di perfezionare il proprio lavoro, gli Chef lavorano di pari passo con gli stabilimenti e diventano consapevoli del problema dell’alimentazione in un istituto di cura. I loro risultati rivelano la volontà della maggior parte delle istituzioni di fare meglio. Alcuni mancano di risorse, altri non vedono alcun interesse a migliorare la vita quotidiana di pazienti e residenti.

L’innovazione tecnologica funziona, ma a volte manca la coscienza sociale. 

Nel 2012, Gabriel ha incontrato François Berger, che all’epoca era direttore dell’EHPAD (Stabilimento per la sistemazione degli anziani) in Francia, alla ricerca di soluzioni tecniche per adattare la consistenza dei piatti alle persone che soffrono di disturbi della deglutizione e masticazione. 

Il duo franco-svizzero si rende conto che l’unione della tecnologia con la conoscenza è la chiave per i cambiamenti sul campo. Da questo incontro nascerà l’approccio Nutri-Cultura: soluzioni tecniche associate a un approccio globale per cambiare i paradigmi e includere tecnologia e conoscenze onde migliorare la cura negli stabilimenti.

Negli anni seguenti, il concetto può essere testato su larga scala con dozzine di EMS, EPHAD ed ospedali in Svizzera e in Francia. Questo periodo permette sia di affinare il concetto e l’approccio, sia di ottenere risultati sul campo.


I nostri postulati

La dieta come prima medicina.

Prenditi cura delle persone senza più occuparti di loro.

(Ri) condividere i piaceri della tavola.

(Ri) trova i sapori della madeleine di Proust (o dei tajine di Mamak, dei brownies della domenica e delle costolette di manzo su un fuoco a legna …)

(Ri) trovare coerenza istituzionale.

Le mie tradizioni sono diverse dalle tue


Il team di Emotion Food Company SA

Emotion Food Company è il frutto di incontri tra appassionati di gastronomia, specialisti del settore agroalimentare e difensori della dignità umana.

Gabriel Serero – CEO e R&S culinario. Gabriel si è laureato in scienze e management internazionali “- Diploma di economista aziendale / HES Ecole Hôtelière de Lausanne. Gabriel è uno chef atipico. È su un percorso pieno di avventure che crea la propria azienda, sviluppa prodotti per grandi attori dell’industria agroalimentare. Segue l’incontro con lo chef Julien Lerouxel, con il quale ha sviluppato la prima versione del testurizzante, a cui ha partecipato anche Nicolas Perrenoud.

Julien Lerouxel. Titolare di una laurea in tecnologia alberghiera e di un certificato di tecnico superiore in hotel e catering, è chef, co-sviluppatore di tessuti, ricerca e sviluppo e formatore. Julien ha 10 anni di esperienza nella ricerca applicata e nel texturing. Sempre alla ricerca di nuove sfide, ora sta sviluppando nuovi prodotti alimentari mantenendo la propria attenzione su EFC.

Nicolas Perrenoud – Produzione e logistica, ingegnere alimentare, co-sviluppatore di tessuti, co-responsabile dell’industrializzazione, si è fatto strada nello sviluppo di prodotti alimentari industriali per Nestlé, Firmenich o Migros. Insegna presso l’HES (Food Technology Dept). Sempre in viaggio, coglie sempre le sfide tecnologiche.

Jean-Marc Tendon – Ingegnere della tecnologia alimentare, co-responsabile dell’industrializzazione e sviluppatore di prodotti. Insegnante presso HES (Food Technology Dept). È inoltre a capo di diverse aziende nel campo dello sviluppo dei prodotti nell’industria alimentare.

Florence Pény – detiene due master in diritti umani, ha anche una lunga esperienza di catering ed eventi. Presente fin dall’inizio dell’avventura, ma anche grande viaggiatrice, investe da sempre le sue capacità umane, legali e logistiche al servizio degli altri, per poi diventare partner dell’azienda nel 2016.

 Michael Pellegrinelli – Cuoco, è un tecnico qualificato nel settore agroalimentare e responsabile della qualità per Emotion Food Company. Lavora per un’azienda che aiuta le piccole imprese del settore alimentare ad evolversi, sia in termini di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti, sia nell’attuazione di sistemi di qualità e nel loro monitoraggio o consulenza mirata. È appassionato di tutte le sue attività ed è costantemente alla ricerca di nuove sfide.

 Frédéric Aleman – Laureato alla Scuola Alberghiera di Losanna, dopo una lunga carriera nel settore delle costruzioni, decide di aprire i suoi orizzonti e investe in EFC nel 2019.

Véronique Gaillard – La nostra contabile per 4 anni, Véronique ha una lunga esperienza alle spalle e ci porta ogni giorno il suo sorriso e il suo buon umore, oltre alla sua competenza nella contabilità.


I nostri partner francesi – Nutri-Culture

Nel 2012 Gabriel Serero incontra François Berger. Insieme hanno immaginato e creato il concetto Nutri-Culture con la trama di Easy-Base e i suoi strumenti.

Il team Nutri-Culture www.nutri-culture.com

François Berger – Fondatore. Ex educatore diplomato alla École des hautes études en santé publique (EHESP) di Rennes, titolare di un diploma universitario in psico-gerontologia, esperto certificato in organizzazioni dell’economia sociale, François ha trascorso 25 anni al servizio di persone accolte in istituti medico-sociali. La questione del significato è al centro delle sue preoccupazioni. Garantire l’accoglienza delle persone è una questione etica, sociale e interdipendente che ha portato alla fondazione del movimento Nutri-Cultura. François, allora direttore di EHPAD, ha fatto un tour delle innovazioni europee in materia di disfagia, così da identificare le iniziative degne di essere condivise col team che lavora su equità, benevolenza, accesso alla condivisione per tutto… tutto indica in particolare coloro che soffrono di disturbi cumulativi (identificazione, rifiuto del cibo, difficoltà di presa, masticazione e deglutizione). È in Svizzera che Gabriel (approccio tecnico) incontra François (approccio sociale e solidale). Insieme fonderanno Nutri-Culture.


Antoine Leau
– Responsabile del marketing operativo. Antoine Leau ha conseguito un master in lingue straniere. Dopo un viaggio ricco di esperienze e culture, Antoine rinuncia all’azienda che ha costruito per perseguire un ideale umano, essendo le relazioni per lui fonti di interesse e ricerca. Si unisce al team all’inizio del progetto, al quale contribuisce ogni giorno per dare un senso.

Antoine ha costruito la sua vita attorno ad approcci e progetti multiculturali, ma soprattutto alla qualità dello scambio, con tutti i mezzi di comunicazione a sua disposizione: siti web, foto, film… È alla ricerca di valori che tengano aperte le porte del progetto Nutri-Culture, lavorando con Coralie alla creazione dei supporti.

Coralie Poulet – controllo amministrativo e di qualità. Consigliere di economia sociale e familiare. Master in management delle istituzioni medico-sociali, titolo universitario di qualità, esperto in prevenzione dei rischi, Coralie ha progettato la sua carriera sia in una dimensione tecnica, sia in supporto e assistenza ai professionisti. Sviluppa supporti, documenti, standard per l’implementazione del miglioramento continuo della qualità e dei processi di valutazione. Coralie ha scelto questi progetti sia per le capacità tecniche necessarie per creare gli strumenti, sia per la qualità degli scambi con i team incontrati sul campo, il che dà significato al suo lavoro.


The New Coming… Emotion Food Ibérica

Nel 2016 a Barcellona si tiene il vertice mondiale della disfagia. L’accoglienza spagnola per le nostre soluzioni è molto positiva, così decidiamo di sviluppare questo mercato. Attraverso gli incontri, troviamo le persone che ci corrispondono per la loro filosofia e qualità personali. A gennaio 2019 lanciamo la sorellina spagnola.

José Garbayo – Direttore del mercato spagnolo. Laureato in Economia e Commercio Internazionale, ha oltre 20 anni di esperienza nello sviluppo del business per mantenere e fidelizzare i clienti in diversi settori, tra cui banche e energie rinnovabili.

Attratto sin dall’inizio dal progetto Emotion Food Ibérica per il suo carattere etico e sociale, mette la sua rete e la sua esperienza al servizio delle nostre soluzioni.

Alejandro Elorduy – Commerciale. Professionista con una vasta esperienza nel settore, in particolare nel nord della Spagna. Con una visione solida e una propensione all’assistenza sociale, non ha esitato ad unirsi a noi quando ha sperimentato l’etica di Emotion Food.